Categorie
Business Economia News

Società offshore: nuova opzione a Wallis Island

Nell’Oceano Pacifico, sorge un’isola di origine vulcanica, Wallis. Appartenente alla Francia, Wallis Island è balzata agli onori della cronaca non tanto per le sue eventuali attrattive turistiche. Infatti, il territorio di Wallis Island è al centro delle attenzioni come nuova opzione per le società offshore. In pratica, in questo lembo di terra francese che si trova ad oltre ventimila chilometri da Parigi, non vengono ad essere applicate tasse.

Di conseguenza, i neppure cento chilometri quadrati di Wallis Island, sono divenuti di particolare attrattiva per stabilire società offshore così come per accendere dei conti bancari. Quindi, Wallis Island, appartenente alla collettività francese d’oltremare, si è posta all’attenzione internazionale per essere divenuto uno tra i luoghi più prestigiosi e vantaggiosi, ossia una vera e propria opzione per una società offshore.

La motivazione di un così un forte interesse, pone le proprie basi su delle favorevole motivazioni fiscali. Difatti, presso Wallis Island non si è soggetti a degli elevati oneri fiscali. Quindi, andando a sintetizzare, conto bancario e società non vengono ad essere gravati e, tantomeno, soggette a degli oneri fiscali elevati. Oltre a ciò, Wallis Island è interessante per gli armatori. Difatti, le navi battenti bandiera di Wallis e Futuna, godono di zero tasse oltre che beneficiano di una legislazione del lavoro che risulta essere notevolmente più flessibile. Andando a concludere, Wallis Island, pur essendo una piccola isola vulcanica nell’Oceano Pacifico lontanissima dalla madre patria, è una importante risorsa per una società offshore proprio per l’esistenza di favorevoli motivazioni fiscali.

Isola di Wallis, Wallis Island

Una risposta su “Società offshore: nuova opzione a Wallis Island”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *