Stenos

t u r i s m o

Se avete una località, un evento, un albergo o altro ancora da segnalare inviare una e-mail a stenos@stenos.it

Turismo: guida per l’uso, viaggiare contenti

Panteleria

·La SICILIA, straordinariamente ricca di testimonianze del passato, riserva suggestioni intense come quelle che si provano ad ammirare il colle di Segesta, il borgo di Erice o la zona sacra di Selinunte, dove un’incredibile fioritura incornicia i templi.La vacanza  può iniziare da Palermo, l’antica e nobile capitale, dove il profumo del gelsomino si confonde col brusio dei mercati, dove i profili barocchi si

alternano a moderni edifici in cemento e i monumenti di grande interesse a quartieri fatiscenti. Per gustare appieno le sue bellezze, basta osservare la chiesa duecentesca della Martorana e San Cataldo, la piazza dei Quattro Canti, che un tempo fu il salotto cittadino, la Cattedrale, che riassume in sé la storia della città, e il Convento dei Cappucini, con le sue celebri catacombe. Lo splendore e la decadenza della metropoli siciliana si vedono soprattutto nel quartiere della Kalsa, nella parte sudorientale della vecchia città, dove rimangono le principali testimonianze aragonesi. In quest’inestricabile intreccio di contrasti spicca la chiesa in stile gotico di Santa Maria dello Spasimo, costruita nel 1506, un interessante esempio di recupero di un edificio monumentale. Un ambiente eccezionale dove vengono programmati concerti e spettacoli. Le suggestive testimonianze dei numerosi popoli che nei secoli hanno invaso la Sicilia, si estendono su tutta l’isola. Ma la storia attribuisce all’antica Trinacria anche una tradizione dolciaria, forse, senza confronti. E storia che Caterina de’ Medici avesse al suo seguito un gelataio siciliano e che il primo café di Parigi, “le Procope’, sia stato fondato, nel 1675, dal palermitano Procopio dei Coltelli. La “frutta Martorana”, la tradizionale pasta di mandorle a forma di frutta, più conosciuta come marzapane, prende il nome dalla omonima chiesa di Palermo che anticamente aveva il monopolio della sua preparazione e dove tutt’oggi si trovano alcune delle migliori pasticcerie dell’isola.

  • Il labirinto di Villa Pisani a STRA, a metà strada tra Padova e Venezia,  è posto all’interno dell’imponente villa fatta costruire sulla riva del Brenta dal Doge Alvise Pisani. Questo aristocratico del settecento amava il fasto e i piaceri della vita, e, non badando alle spese commissionò al suo architetto un grande labirinto. La leggenda narra che al centro esatto delle siepi ci fosse una fanciulla velata, l’ambito premio per l’uomo fortunato che avesse trovato la via giusta. Perfino il sommo poeta Gabriele D’Annunzio ne rimase tanto folgorato che vi ambientò una scena del romanzo Il Fuoco. Per informazioni sulla visita si può contattare telefonicamente la biglietteria della villa allo 049-502270.
  • VAL SENALES - Imparare uno sport divertendosi, per conoscere se stessi i propri limiti, le proprie potenzialità il tutto nell’intento di acquisire uno spirito di gruppo, nello spirito di integrarsi nel rispetto delle diversità individuali. Questi sono gli obiettivi di Giocalosport, struttura sportiva sorta nei primi anni novanta ed è una offerta estiva rivolta ai ragazzi che vanno dai 7 ai 13 anni. Corsi di vela a Duino (Trieste), sci estivo sul ghiacciaio in Val Senales, escursioni in mountain bike, arrampicate su pareti di basso livello con guida alpina, gite con rollerblade lungo i sentieri del Carso triestino, immersioni nel parco del WWF, visite al museo di storia naturale, all’acquario, alle grotte carsiche, sono alcune delle attività proposte. Per maggiori informazioni visitate il sito www.giocalosport.com.                
  • Un itinerario di tre giorni e 2 notti che prevede l’arrivo a COMACCHIO e l’escursione in motonave alle valli; successivamente trasferimento ad Argenta, dove seguirà un itinerario ecomuseale. Per informazioni telefonare allo 0544/33606.
  • Un affascinante viaggio in bicicletta sui COLLI DI ROMAGNA, teatro delle geste di Camerina Sforza, che fanno da sfondo ad una suggestiva proposta turistica che abbina storia, sport e gastronomia. Per informazioni telefonare allo 0544/965801.
  • Escursione alle pendici della PIETRA DI BISMANTOVA, cena e pernottamento in struttura. Partenza alla mattina per pedalare sui sentieri alle falde del massiccio, per poi salire sino alla sommità della Pietra Dantesca. Per informazioni telefonare allo 0522/611335.
  • Un fine settimana tra i tesori della cultura piacentina, con visite a VELEIA ROMANA e ai castelli e borghi di Vernasca, Vigoleno, Castello Arquato. Per informazioni telefonare allo 0523/305254.
  • Pacchetti turistici per trekkers all’interno del Parco Nazionale delle FORESTE CASENTINESI? Per informazioni telefonare allo 0544/217522.
  • Un corso per divenire esploratore di montagna è la proposta offerta dal Rifugio CAPANNA TASSONE DI OSPITALE DI FANANO (Modena). Per informazioni telefonare allo 0536/ 68364.
  • La strada dei vini e dei sapori di FERRARA, visita ai tesori d’arte e scoperta dei sapori tipici del territorio estense. Per informazioni telefonare allo 0532/234232.
  • A tre chilometri dal casello di PALMANOVA, sulla tratta autostradale Venezia  Trieste, c’è un borgo fortificato forse iniziato da Rambaldo di Strassau nel 564 con le pietre di Aquliea distrutta dagli Unni di Attila. Per informazione telefonare allo 04319/3095.
  • CASTEL TRAUTTMNSDORFF, MERANO - Tutto iniziò circa 150 anni fa, quando le prime piante esotiche furono sistemate alla rinfusa nei parchi e nei giardini che abbellivano la città di Merano. Il clima eccezionalmente mite ha fatto esplodere questa vegetazione mediterranea e ai piedi dei ghiacciai sono quindi cresciute palme, bambù insieme agli ulivi e alle ninfee. Oggi queste meraviglie sono visitabili nei giardini di Castel Trauttmnsdorff, vicino al centro di Merano. Per informazioni telefonare allo 0473/235730.
Grotte di Frasassi

Le GROTTE DI FRASASSI, uno dei complessi ipogei più grandi d’Europa, si estendono a 61 chilometri da Ancona, all’interno del parco della Rossa e di Frasassi. La prima parte apparsa agli scopritori nel 1971 è una gigantesca cavità, lunga 180 metri e alta oltre 200, al cui interno ci potrebbe stare tranquillamente il Duomo di Milano. Per informazioni telefonare allo 0732/90080.

  • 100 mila ettari di area protetti. Questi sono gli spazi offerti dal PARCO NAZIONALE D’ABRUZZO, un area che estende fra l’Abruzzo, il Lazio e il Molise. Foreste, boschi, animali, sono solo alcune delle meraviglie da scoprire. Per informazioni telefonare allo 0863/912760.
  • BANDIERE BLU - Le località balneari che, in ordine d’arrivo, hanno ottenuto per il 2006 le 5 vele di Legambiente sono: Cinque Terre (Liguria), Castiglion della Pescaia (Toscana), Arbus (Sardegna), Bosa (Sardegna), Caparbio (Toscana), Pollica, Acciaroli e Pioppi (Campania), Villasimius (Sardegna), Isola del Giglio (Toscana), Portovenere (Liguria), Otranto (Puglia).

SOMMARIO

e-mail a stenos@stenos.it

Pubblicita’ a basso costo e a dimensione mondiale? Invia una e-mail a stenos@stenos.it e sarai ricontattato da un nostro incaricato